ANCHE CON IL BLOCCO DELL’ESECUZIONE DEGLI SFRATTI FINO AL 30 GIUGNO 2021 SI POSSONO OTTENERE LA CONVALIDA DI SFRATTO E IL DECRETO INGIUNTIVO PER IL RECUPERO DEI CANONI INSOLUTI

Gen 05 2021

Il comma 13 dell’art. 13 del testo definitivo del “decreto Milleproroghe” pubblicato in Gazzetta Ufficiale il giorno 31 dicembre 2020 ha sancito la proroga del blocco dell’esecuzione degli sfratti fino al 30 giugno 2021.

E’ bene però chiarire subito che il proprietario di un immobile occupato da un inquilino che non paga potrà comunque ugualmente agire in giudizio nei confronti di un inquilino moroso attraverso le seguenti azioni:

  1. Può ricorrere al giudice per ottenere la convalida di sfratto per non continuare a pagare le tasse sul canone non percepito
  2. Può ottenere il decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo per iniziare immediatamente un’azione di recupero dei canoni non percepiti attraverso ad esempio il pignoramento di un quinto dello stipendio.

Ciò che il proprietario non potrà fare fino al 30 giugno 2021 è procedere all’esecuzione dello sfratto (cioè alla liberazione l’immobile tramite l’ufficiale giudiziario e la forza pubblica) una volta ottenuta la convalida di sfratto.

Di fronte a un inquilino che non paga è quindi importante che il proprietario agisca subito in giudizio per premunirsi del provvedimento di convalida di sfratto in modo da essere pronto a partire con la fase esecutiva dello sfratto tramite l’ufficiale giudiziario a partire dal primo luglio 2021, quando sarà possibile procedere.

Inoltre, il proprietario, agendo subito con lo sfratto, smetterà di pagare le tasse sui canoni non incassati e avrà un credito di imposta per le imposte versate sui canoni venuti a scadenza e non percepiti.

Anche se non potrà recuperare immediatamente la disponibilità dell’immobile, il proprietario potrà iniziare a recuperare il proprio credito attraverso un pignoramento del conto corrente bancario dell’inquilino o di un quinto dello stipendio o della pensione.

E’ quindi molto conveniente per il proprietario procedere senza indugio all’azione giudiziaria.

In ogni caso la sospensione degli sfratti fino al 30 giugno 2021 non riguarda gli sfratti per finita locazione che quindi potranno tranquillamente essere eseguiti.

Se hai un inquilino moroso che non paga l’affitto, contatta gli avvocati del nostro studio esperti in sfratti per avere un preventivo gratuito senza impegno in modo da iniziare subito il procedimento di convalida di sfratto per morosità.

 

 

Letto 1070 volte
Vota questo articolo
(1 Vote)

Studio Legale Comelli e Crivellaro

Viale San Michele del Carso 13
20144 Milano

Telefono:
 02 49524655
 02 49524656

Cellulare:
 339 6191446

Per info:
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lo studio si trova in Viale San Michele del Carso 13, raggiungibile con la metropolitana MM1 fermata Conciliazione e con i seguenti mezzi di superficie: 16, 50, 58, 67, 10.

I parcheggi più vicini si trovano in Via Giovanni Cantoni e Via Giovanni Battista Soresina 14